Verona Sud: il problema non è burocrazia ma mancanza di pianificazione

Pubblicato da il 16 novembre 2016 0 Commenti

L’inaugurazione del nuovo brico di Via Gioia ha portato alla ribalta demagogicamente il problema della burocrazia che frenerebbe il completamento delle opere viarie a sostegno dei nuovi insediamenti commerciali. Purtroppo non è la burocrazia che frenerà lo sviluppo della città ma la ingiustificabile mancanza di programmazione urbanistica che sta concentrando una indiscriminata quantità di aree commerciali destinate a soffocare i quartieri Sud della città. Questa è la vera questione che si cerca disperatamente quanto inutilmente di scansare.
Anche il tema del lavoro non può essere gestito a prescindere dalla qualità della vita. Credo sia un traguardo raggiunto che non va perso. Siamo felici per i nuovi posti di lavoro, che auspichiamo essere di qualità, ma dobbiamo tendere ad una crescita e ad uno sviluppo sostenibili, dal punto di vista ambientale e sociale, il che significa aria tollerabile, viabilità sicura, quartieri vivibili. Non rassegnamoci a pensare che la crescita debba essere contro lo star bene, altrimenti faremo del male a noi stessi ma soprattutto alle future generazioni.

Luigi Ugoli, capogruppo Pd in Consiglio comunale