Mozione omofoba Bacciga-Zelger-Russo: una levata di scudi inutile e dannosa

Pubblicato da il 10 luglio 2020
Il Sindaco Sboarina continua a lavorare per demolire l’immagine della città che alle cronache nazionali passa sempre di più come una città oscurantista e dalla mentalità arretrata, il che non rende assolutamente giustizia ai veronesi che nella stragrande maggioranza sono di gran lunga più aperti e tolleranti di come sono rappresentati in consiglio comunale dagli esponenti della maggioranza.

L’approvazione della mozione Bacciga-Zelger-Russo contro il disegno di Legge Zan-Scalfarotto che vuole punire i reati gli atti di odio ai danni di omo e trans-sessuali, rappresenta una levata di scudi perfettamente inutile.

Inutile in primo luogo perché l’ oggetto del contendere è un disegno di legge e non una legge in vigore. In secondo luogo perché la materia non è di competenza del consiglio comunale. E in terzo luogo perché i veronesi in massima parte sono già nei fatti a favore dei contenuti della proposta di legge.

Con questa mozione Verona passa quindi per la città che difende espressioni di intolleranza che sono vere e proprie forme di razzismo e di ciò il Sindaco sarà chiamato a rendere conto ai cittadini a fine mandato.

Per il gruppo consiliare comunale Pd
Federico Benini, Elisa La Paglia, Stefano Vallani