Riapertura parchi giochi comunali: serve una vera scelta di sicurezza

Pubblicato da il 20 maggio 2020

Troviamo sterile  e inconcludente l’atteggiamento polemico che l’amministrazione ha assunto sul tema della riapertura dei parchi giochi comunali per mascherare la notizia precipitosa ed erronea di una apertura totale dei parchi senza alcuna misura di sicurezza annunciata domenica sera.
E’ un fatto che tutte le città a noi vicine, da Padova fino alle martoriate Bergamo e Brescia, hanno già un piano per la riapertura totale (naturalmente con le dovute precauzioni e limitazioni) dei propri parchi giochi.
La scelta di aprire solo 19 parchi in tutta la città, risulta paradossalmente più pericolosa e in controtendenza con le linee generali di gestione della fase 2 perché porta le famiglie a radunarsi e i bambini ad assembrarsi sulle poche attrezzature. La sanificazione dei giochi una volta al giorno risulta molto costosa e di poca efficacia a causa delle possibili maggiori frequentazioni e in contrasto con l’ultima ordinanza regionale del Veneto. Riteniamo si debbano trovare soluzioni per contemperare esigenze di sicurezza ed economicità, suggerendo di aprire tutti i parchi giochi, che rappresentano aree verdi capillari nei quartieri, isolando le attrezzature con nastri, transenne, teli e cartelli esplicativi. Chi si occupa dell’apertura e chiusura dell’area ha modo di controllare l’isolamento delle strutture e inviare eventuali segnalazioni.
Nella gestione dei parchi è inoltre mancato un confronto con le Circoscrizioni per concordare i criteri e il piano di progressive aperture in modo da non creare squilibri tra i quartieri.
Infine sarebbe importante coinvolgere nelle aperture le associazioni che gestiscono alcune aree e parchi per concordare una collaborazione che possa aumentare l’offerta a favore della cittadinanza. I contatti con Esercito, Vigili del fuoco e Alpini anziché orientarsi sulla sanificazione si potrebbero orientare su azioni di monitoraggio e sensibilizzazione per interventi a rotazione su tutti i parchi.

Elisa La Paglia, Consigliera comunale Pd
Elisa Dalle Pezze, Presidente Seconda Circoscrizione
Franco Cacciatori, consigliere Prima Circoscrizione