Pd Quinta: “Chiediamo chiarezza sulle finalità della riqualificazione di via Mezzacampagna e sul progetto di nuovo polo logistico. Circoscrizione ignorata”

Pubblicato da il 16 gennaio 2020

Gli interventi per l’allargamento della sede stradale ed illuminazione di via Mezzacampagna e quelli per l’adeguamento della rete fognaria vengono realizzati a beneficio dei cittadini oppure sono indirettamente funzionali a nuovi, ulteriori, insediamenti logistici nella zona? Sulla base di quale progetto o mandato l’amministrazione ha intavolato una trattativa per lo sviluppo di un polo logistico sull’area ex Biasi dopo che la Circoscrizione ne aveva respinto l’idea all’unanimità? E che significato bisogna dare al fatto che il progetto di riordino viabilistico è stato presentato ad un non meglio identificato “gruppo di cittadini del quartiere di Sacra Famiglia” prima ancora che alle commissioni consiliari competenti?

Il PD in Quinta Circoscrizione non ci sta che il parlamentino venga messo da parte e, con un ordine del giorno sottoscritto anche dai gruppi consiliari di Traguardi, Lista Tosi e Ama Verona, chiede di vederci chiaro sui movimenti in corso a Verona Sud.

“Esprimiamo per l’ennesima volta forte disaccordo nei confronti dell’Amministrazione Comunale che, senza preventiva informazione, insiste in tali trattative private per un progetto che è stato bocciato all’unanimità dal Consiglio di Circoscrizione nel 2018, unico organo politico che poteva pronunciarsi” ribadiscono i consiglieri Pd della Quinta Circoscrizione. “Censuriamo il fatto che il progetto sia stato presentato ad altri prima che alla Circoscrizione e vorremmo conoscere i requisiti di questo gruppo di cittadini che hanno avuto l’onore di questa anteprima e che risultano aver espresso una valutazione in merito. Ci chiediamo di conseguenza quali funzioni abbiano (e se siano ancora valide) le commissioni consiliari competenti in urbanistica e viabilità, nonché il Consiglio di Circoscrizione. Chiediamo infine che il Consiglio di 5^ Circoscrizione sia informato con solerzia delle trattative che l’Amministrazione Comunale sta conducendo e del progetto viabilistico presentato dall’ingegner Biasi”.