Taglio fondi ai Comuni: Sindaco vergognoso, due pesi e due misure

Pubblicato da il 15 gennaio 2020

Sempre più irresponsabile e populista, il Sindaco Sboarina oggi parla di “attentato contro la comunità” e addirittura di “governo killer” per stigmatizzare il taglio al fondo di solidarietà che ha colpito la nostra città. Non ricordiamo da parte sua toni altrettanto duri quando due anni fa il governo del vicepremier Salvini mise in discussione non 2 ma ben 30 milioni di interventi già assegnati alla nostra città, suddivisi precisamente in 9 milioni per l’edilizia scolastica e ben 18 milioni per la riqualificazione di Veronetta. Due pesi e due misure da parte del Sindaco che sembra preoccuparsi della comunità veronese solo quando non governano gli amici degli amici. Invece di ululare alla luna Sboarina prenda in parola gli esponenti veneti del governo come Achille Varianti che hanno assicurato che questi soldi verranno recuperati in seguito. Pensava forse che i guai combinati da Salvini (il famoso conto del Papeette) si estinguessero come per magia?

Per il gruppo consigliare comunale Pd
Federico Benini, Elisa La Paglia, Stefano Vallani