Torna la telecamera a presidio della campana del vetro di via Pole

Pubblicato da il 17 luglio 2019 0 Commenti

Grazie alla sollecitudine del presidente Amia Bruno Tacchella, che ringraziamo, stamane è tornata in funzione la telecamera scova-incivili a protezione della campana del vetro di via Pole a San Massimo, una delle mete preferite dei furbetti dei rifiuti che non vogliono rispettare le regole della raccolta differenziata.
Problema vecchio, questo, mai affrontato seriamente: la campana del vetro di via Pole diventa periodicamente ricettacolo di sacchi e sacchetti di rifiuto indifferenziato. Un anno fa, dopo mille segnalazioni, avevamo indotto la precedente amministrazione di Amia a posizionare una telecamera di controllo che tuttavia rimase in funzione soltanto per un paio di settimane. Ci auguriamo pertanto che, stavolta, la permanenza dell’occhio elettronico sia più duratura. In questa maniera abbiamo visto risolvere altre situazioni di criticità simili, a partire dalla batteria di cassonetti del Chievo che fino a qualche mese fa erano preda dei turisti dei rifiuti.
Ringraziamo pertanto Tacchella, al quale mercoledì scorso avevamo inviato per la prima volta prova fotografica della situazione di sporcizia e scarso decoro attorno alla campana, e confidiamo che ciò serva anche a smentire le illazioni di certi consiglieri comunali di maggioranza pigri che considerano strumentale ed infondata ogni nostra segnalazione senza nemmeno preoccuparsi di verificarla.

Federico Benini, capogruppo comunale Pd
Sergio Carollo, capogruppo Pd Terza Circoscrizione

Allegato: foto situazione di criticità e foto dell’installazione della telecamera

 

          

 

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *