Sicurezza: Rotta (Pd), Di Maio e M5S usano donne per nascondere servilismo

Pubblicato da il 17 luglio 2019 0 Commenti
 
“Di Maio e il movimento 5 stelle stanno cercando di nascondere la propria ignavia sulla necessità che il ministro dell’Interno venga a riferire in Aula sul cosiddetto Russiagate che lo vede coinvolto e sul quale gli esponenti pentastellati stanno rimanendo in colpevole silenzio. La cosa più grave è che per tentare di alienare le proprie posizioni pilatesche sul tema hanno usato strumentalmente una donna.”.
Lo dichiara Alessia Rotta, vicepresidente vicaria dei deputati del Partito Democratico, commentando il post su Facebook di Luigi Di Maio
“Le critiche rivolte all’onorevole Businarolo – spiega -, presidente della Commissione in cui si sta svolgendo il dibattito sul decreto sicurezza bis, hanno riguardato la mancata correttezza nello svolgere le sue funzioni, non avendo concesso a ciascun membro dell’opposizione quanto previsto dall’ufficio di presidenza delle Commissioni, cioè cinque minuti per emendamento e per gruppo parlamentare. E questo – sottolinea la deputata Dem – riguarda il suo essere di parte, non la sua gravidanza”.
“Ancora una volta il Movimento cerca di gettare fumo negli occhi non ai deputati, ma agli italiani. Creano ad arte una vittima per celare un comportamento antidemocratico e servile nei confronti della Lega, ma hanno sbagliato bersaglio perché nel Partito Democratico vi sarà sempre rispetto delle donne, delle colleghe, e la difesa della maternità. E non accettiamo lezioni dai 5 Stelle che sono alleati con chi, come la Lega e il suo leader, del sessismo e degli attacchi alle donne fa la sua cifra politica, restando in silenzio davanti a feroci invettive contro le donne, a leggi profondamente sbagliate come il ddl Pillon, a convention misogine in nome della famiglia e a gogne mediatiche. Invece di arrampicarsi sugli specchi – conclude Rotta, abbiano un moto di dignità”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *