Lega: Rotta (Pd), governo chiarisca su finanziamenti illeciti Interrogazione a Presidenza del Consiglio dei ministri e ministro per i Rapporti con il Parlamento

Pubblicato da il 10 luglio 2019 0 Commenti

“Il Governo deve fare chiarezza sui fatti riportati dal sito Buzzfeed che, se confermati, non solo rappresenterebbero una palese violazione della legge elettorale italiana, ma avrebbero messo a rischio anche l’integrità delle stesse elezioni europee dello scorso maggio”.

Lo chiede Alessia Rotta, vicepresidente vicaria dei deputati del Partito Democratico, in un’interrogazione alla Presidenza del Consiglio dei ministri e al ministro per i Rapporti con il Parlamento

“Nell’articolo di Alberto Nardelli “An Explosive Secret Recording Reveals How Russia Tried To Funnel Millions To The ‘European Trump'” sono riportati alcuni frammenti di audio e la trascrizione completa di un incontro, avvenuto lo scorso 18 ottobre, tra Gianluca Savoini, ex portavoce di Salvini e figura che ha facilitato le relazioni fra la Lega e il partito del presidente russo Vladimir Putin, e alcuni cittadini russi in cui si è discusso di un accordo illegale per far arrivare alla Lega 65 milioni di euro con cui pagare la campagna elettorale in vista delle elezioni europee. Se confermato – sottolinea la deputata Dem – si tratterebbe di un fatto gravissimo, con un partito italiano finanziato da un’impresa di Stato Russa per una importante campagna elettorale, in palese violazione della legge elettorale italiana, che proibisce ai partiti e ai movimenti politici di ricevere contributi, prestazioni o altre forme di sostegno provenienti da Governi o enti pubblici di Stati esteri e da persone giuridiche aventi sede in uno Stato estero non assoggettate ad obblighi fiscali in Italia”.

“Il ministro dell’Interno non può continuare con le sue esternazioni social. Di fronte a notizie di inaudita gravità il governo deve rispondere in Parlamento – conclude Rotta – affinché venga fatta luce su azioni che riguardano non solo un suo ministro, ma un intero partito politico della maggioranza, e che potrebbero coinvolgere la stessa azione dell’esecutivo”

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *