Zardini: «Spero nell’intervento della magistratura per fare chiarezza»

Pubblicato da il 12 giugno 2019 0 Commenti

«L’inchiesta di Fanpage sulle connessioni tra imprese e interessi privati della Sesa di Este e politici della Lega con incarichi di livello governativo e quindi con interessi pubblici – almeno idealmente – sta aprendo un autentico vaso di Pandora. Quello che c’è dentro credo lo scopriremo nei prossimi giorni, perché probabilmente siamo solo all’inzio della vicenda. Certo non promette nulla di buono che il responsabile delle relazioni esterne di una ditta di smaltimento rifiuti fosse contemporaneamente spin doctor e addetto alla comunicazione del sottosegretatio all’ambiente Vannia Gava e poco fa, davvero, che lo abbiano dimesso. Credo ci sia bisogno di un approfondimento, spero anche della magistratura, per verificare se siano stati commessi illeciti e se ci siano stati, come afferma l’inchiesta di Fanpage, trasferimenti di denaro dalle società collegate a Sesa alla Lega di Salvini, se eventualmente siano stati commessi degli illeciti e infine se la Regione Veneto e le altre amministrazioni coinvolte abbiano operato sempre e solo nell’interesse pubblico». Lo afferma il deputato veneto Diego Zardini.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *