L’ADIGE Zardini: estendere area SIC Riportare la naturalità nel corso d’acqua

Pubblicato da il 17 aprile 2019 0 Commenti

 «L’intervento di Averardo Amadio ci ricorda quanto il fiume Adige sia stato artificializzato e industrializzato, pur a fin di bene in alcuni casi. Ora è tempo di pensare a un’estensione dell’area SIC al tratto urbano a Verona e, come propone il WWF, di approvare il ‘contratto di fiume’». Lo sostiene il deputato Diego Zardini favorevole a un «processo di rinaturalizzazione del corso d’acqua che favorisca la rivitalizzazione della flora e della fauna lungo le sue sponde. L’area SIC – Sito di Interesse Comunitario, consentirebbe di far ricrescere la vegetazione, di ricreare un habitat naturale intorno all’Adige e di proteggerlo in futuro. Inoltre ritengo necessario garantire un minimo deflusso vitale per il sostentamento della fauna ittica e dell’ambiente naturale. Negli ultimi decenni siamo intervenuti in modo molto pesante sugli argini e in tutti gli ambiti del fiume. È tempo di fare qualche passo indietro e ridurre l’impatto dell’uomo che sta distruggendo l’Adige».

 

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *