Intitolazione via o piazza ad Almirante? Non lo accetteremo mai

Pubblicato da il 15 marzo 2019 1 Comment

L’intitolazione di una via a Giorgio Almirante, approvata a maggioranza ieri sera dal consiglio comunale di Verona, è uno sfregio alla città di Verona medaglia d’oro della Resistenza che il Partito Democratico non potrà mai accettare.
A Roma, con una interrogazione al Senato, e a Verona, facendo appello a singoli e associazioni, ci stiamo adoperando per richiamare la più alta mobilitazione possibile contro questa decisione ignobile che calpesta il sacrificio di tanti veronesi che hanno dato la vita per liberare la città dalla dittatura fascista e dall’invasione nazista di cui Almirante è stato uno dei simboli e uno degli artefici.
Fedele fino all’ultimo a Mussolini, spietato collaborazionista dei nazisti, Almirante è stato uno dei peggiori fascisti italiani e fino all’ultimo non ha mai fatto abiura del passato. Intitolargli una via o una piazza significa pertanto celebrare il fascismo e il nazismo e avvallare l’antisemistismo di cui fece ampia propaganda da segretario di redazione della rivista La Difesa della Razza, da firmatario del Manifesto della Razza e quindi da ideologo delle Leggi razziali italiane, una della pagine più ignobili e vergognose della storia della penisola italiana.
Questo non possiamo accettarlo e invitiamo i consiglieri di maggioranza che ancora si riconoscono nei valori della democrazia e della tolleranza a prendere in considerazione la grave e pericolosa deriva estremista presa da questa amministrazione.

Il Segretario provinciale Pd Verona
Maurizio Facincani

Il Segretario cittadino Pd Verona
Luigi Ugoli

Comments (1)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Giuseppe Braga ha detto:

    Tiriamo fuori i coglioni. Raccogliamo tutte le nostre forze per bloccare, anche fisicamente, che possa essere consumata questa infamia.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *