Fondazione Arena: la barca va se remiamo tutti nella stessa direzione

Pubblicato da il 30 giugno 2016 0 Commenti

L’atteggiamento di una parte della maggioranza tosiana nei confronti della nuova gestione della Fondazione Arena assomiglia a quello di certi bambini che, non ottenendo nel gioco i risultati sperati, minacciano di ritirarsi dalla partita portandosi via anche il pallone.
La metafora calcistica non è casuale dal momento che Agsm sponsorizzò proprio quel settore, rispetto al quale era completamente estranea. Il presidente Venturi dovrebbe dunque sapere che, al di là delle passerelle mediatiche, Agsm ha un ritorno d’immagine positivo ogni qual volta lavora per la città, e Fondazione Arena è una costola fondamentale dell’immagine, dell’economia e della cultura di Verona. Oltretutto grazie all’art bonus Agsm rientrerà del 65% di quanto investito. Continuare a far balenare l’idea che il Comune (che ha già dimezzato i finanziamenti) o le aziende consegnate ai fedelissimi del Sindaco, potrebbero in un prossimo futuro non assicurare più un adeguato supporto al percorso di risanamento intrapreso (che al momento è stato accollato per intero sulle spalle dei lavoratori, mediante l’accordo sindacale sottoscritto, e dello Stato, che rifinanzierà il debito) non è un bel segnale né per la Fondazione Arena né per la città. Per questo motivo come gruppo consiliare Pd chiederemo a tutti i soci, Comune, Regione, Camera di Commercio di fare la propria parte fino in fondo. Se poi questo continuo mettere le mani avanti rappresenta una reazione al timore che il processo di risanamento in corso porti a scoperchiare degli altarini, non c’è di che preoccuparsi, a Verona in questi anni abbiamo già visto di tutto.

Consiglieri Comunali Pd
Michele Bertucco ed Eugenio Bertolotti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *