Fondazione Arena: Tosi, sotto alla giacca niente

Pubblicato da il 22 dicembre 2015 0 Commenti

“Quella di Tosi sulla Fondazione Arena è la solita manfrina – attacca il capogruppo comunale PD Michele Bertucco – con cui cerca di alzare il livello dello scontro con lavoratori e sindacati (ai quali peraltro non ha mai proposto una data per incontrarsi) così da evitare di parlare delle miserie gestionali che abbiamo visto in questi anni: i maquillage contabili; lo scaricamento su Fondazione Arena dei costi dell’affitto di Palazzo Forti attraverso la creazione del fallimentare museo Amo; l’inutile società Arena Extra la cui attività nessuno conosce nei dettagli pur occupando con le sue attività una fetta sempre maggiore del calendario in Arena; innovazione e qualità artistica a scadere. Pur di non rispondere a tali nodi, frutto del lavoro della sua disastrosa presidenza, il Sindaco perde tempo ad accapigliarsi con i lavoratori e sindacati. Sia invece più serio e mandi avanti un piano industriale capace, se ancora è possibile, di evitare il commissariamento”.

Sui promessi finanziamenti da parte di aziende pubbliche e istituzioni cittadine il consigliere PD Eugenio Bertolotti aggiunge: “Non basta versare per coprire i debiti a mo` del peggior assistenzialismo, gli investimenti devono rappresentare un faro a fronte di piani industriali certi in grado di rilanciare l’attività dell’ente lirico, elemento assolutamente assente dall’attuale dibattito. Oltre a penalizzare solo i lavoratori, questo modo di fare allontana sempre più quelli che dovrebbero investire per contribuire al rilancio di un bene della città. Un bene a cui tutti tengono ma che per ricevere investimenti, visti anche i tempi di crisi economica, deve essere reso più attrattivo per un futuro positivo”.

Tags:

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *