Edilizia scolastica: in arrivo 18 milioni 
di euro per 21 interventi nel veronese

Pubblicato da il 30 luglio 2015 0 Commenti

E’ stato firmato ieri al Ministero dell’Istruzione e della Ricerca (MIUR) il decreto che autorizza le Regioni a stipulare da subito mutui per 740 milioni di euro con la BEI, la Banca Europea degli Investimenti, da impiegare in interventi di edilizia scolastica.

Il finanziamento, interamente coperto dallo Stato, dà il via libera ai primi 1.215 interventi inseriti, su indicazione delle Regioni, nella programmazione nazionale per l’edilizia scolastica 2015-2017. Ciò a dire che gli enti locali possono da subito avviare le procedure di gara e aggiudicare gli appalti per le scuole del proprio territorio.

Nel riparto della spesa per il 2015 al Veneto vanno circa 70 milioni di euro, con cui si finanzieranno 94 interventi. Una parte cospicua di tali risorse arriveranno a Verona, con 21 interventi finanziati per un controvalore di circa 18 milioni di euro.

Il piano triennale per l’edilizia scolastica prevedeva per il 2015, sempre attraverso il ricorso allo strumento dei mutui agevolati, un finanziamento totale di 905 milioni di euro. Gli oltre 1.200 progetti selezionati sono quelli che hanno ricevuto la validazione e il via libera. I fondi non assegnati nel 2015 saranno utilizzati nel 2016 e nel 2017.

“Si tratta di un altro passo avanti decisivo per il rilancio della scuola – spiega la deputata PD Alessia Rotta – che fa giustizia delle accuse ingiuste e degli allarmismi giunti da più parti in questi mesi e in questi anni. L’intervento di edilizia scolastica si aggiunge alle altre misure che il governo ha varato per la scuola. Ricordiamo ad esempio #scuolenuove, 340 milioni di euro per le nuove edificazioni o la completa ristrutturazione degli esistenti; #scuolesicure, ovvero 1,3 miliardi per la messa in sicurezza, l’accessibilità, l’adeguamento normativo e la bonifica dall’amianto; #scuolesostenibili, 740 milioni per la riqualificazione energetica dei nostri istituti e #scuolebelle, 129 milioni per gli interventi di ordinaria manutenzione, decoro e ripristino funzionale”.

Parole di soddisfazione anche dal segretario provinciale PD Alessio Albertini: “So quanto il tema dell’edilizia scolastica stia a cuore agli studenti, alle loro famiglie, agli insegnanti e anche a tanti sindaci e al mondo dell’edilizia che tanto ha sofferto in questi anni. Il Governo fa seguire i fatti alle parole: mai si era visto un così imponente fiume di denaro speso bene a favore dei nostri ragazzi e del nostro futuro”.

“Come PD di Verona già a febbraio avevamo coinvolto tutti i sindaci, anche di appartenenza politica diversa dalla nostra, in un incontro riservato con i referenti del Ministero” rivela Albertini. “Abbiamo poi seguito passo passo l’evolvere del bando ed oggi possiamo dirci tutti soddisfatti che, grazie al lavoro del Governo, 21 scuole della nostra provincia possano essere costruite o ammodernate. Oggi vince l’Italia che lavora e che porta a casa i risultati, a dispetto di chi spera sempre che tutto vada a rotoli”.

 

Elenco dei comuni della nostra provincia i cui progetti sono stati selezionati:
Villafranca di Verona
Costermano
Colognola ai Colli
Dolcé
Castelnuovo del Garda
Albaredo d’Adige
Arcole
Ronco all’Adige
Velo
Legnago
Roveré
Brentino Belluno
Soave
Caprino
Sant’Ambrogio di Valpolicella
Oppeano
Isola Rizza
Roncà
Lavagno
Sant’Anna d’Alfaedo
Mozzecane

A questo link si possono scaricare tutti i dettagli (per il Veneto vedasi All. U).

Tags: , ,

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *