Il Governo aumenterà l’impiego delle pattuglie miste

Pubblicato da il 22 gennaio 2015

Il Governo aumenterà l’impiego delle pattuglie miste. L’operazione “Strade Sicure” ad oggi prevede solo la vigilanza degli obiettivi fissi e sensibili con pattuglie miste esercito/forze di Polizia. In Italia, quindi, i 3.000 militari che saranno impiegati eserciteranno una vigilanza statica. La decisione è stata presa con il decreto Milleproroghe attualmente in discussione in Parlamento.

Tuttavia, l’emergenza terrorismo che inevitabilmente porta alla lievitazione degli obiettivi e al controllo del territorio comporta una riflessione. E’ il caso di integrare quanto fatto con il Decreto con altre risorse, umane e finanziarie.

Stiamo studiando l’impiego di 5.000 militari e la possibilità di impegnarsi anche nella vigilanza dinamica, come era prima. Con le Forze di Polizia, abbiamo valutato i benefici in ordine di sostituzione di pattuglie con le camionette dell’Esercito. In questo modo, raggiungeremmo anche l’obiettivo di liberare poliziotti e carabinieri per le attività che sanno fare meglio: le azioni di intelligence e di indagine.

Può essere che stabiliremo tutto nel prossimo Decreto che il Governo deve varare per contrastare il terrorismo, ma non escludo che possiamo anticiparlo modificando il Decreto Milleproroghe in discussione. L’ostacolo sono le risorse economiche. Spero di corrispondere l’impegno del Prefetto di avere più uomini e mezzi sul nostro territorio. Quale relatore del provvedimento, la sensibilità che mi contraddistingue sta aiutando.

Vincenzo D’Arienzo
deputato PD in Commissione Difesa

 

Comments are closed.