Per la Regione serve legge elettorale più giusta

Pubblicato da il 10 ottobre 2014 0 Commenti

«Per le elezioni regionali bisogna introdurre il doppio turno». Il segretario regionale del PD, Roger De Menech, interviene nel dibattito sulle modifiche alla legge elettorale. «Chi vince le elezioni», afferma il segretario, «deve rappresentare la maggioranza dei veneti, non la minoranza, come avviene ora. Se prendiamo come modello l’elezione dei sindaci, non ci sono difficoltà. Mi aspetto dal presidente Zaia un minimo di coraggio e l’abbandono dello spirito conservatore con cui ha immobilizzato la nostra regione negli ultimi cinque anni».

La Toscana ha appena modificato la propria legge elettorale introducendo il secondo turno e lo stesso orientamento guida il parlamento, impegnato a elaborare la nuova legge elettorale nazionale.

«Rilevo», afferma il segretario, «che in Veneto la discussione si è concentrata sul tetto di due mandati per i consiglieri. Bene, il PD ha consolidato questo limite ormai da anni. Credo però sia giunto il tempo di assicurare una maggiore rappresentatività a chi vince le elezioni e, allo stesso tempo, introdurre un sistema che garantisca pari condizioni ad entrambi i generi, come ha giustamente proposto il gruppo regionale del PD».

 

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *