Avanti con la Commissione d’indagine

Pubblicato da il 6 marzo 2014 0 Commenti

E’ quanto meno singolare essere venuti a conoscenza della supposta ‘apertura’ del Sindaco nei confronti dell’opposizione attraverso un’agenzia di stampa nazionale. Già questo la dice lunga su chi siano i veri destinatari della proposta. Perché Tosi non si rivolge direttamente ai consiglieri, se vuole responsabilmente condividere con loro un percorso di verifica e trasparenza su quanto sta accadendo in Giunta e nel sistema delle aziende partecipate?

Detto questo, concordiamo sull’opportunità di affiancare al lavoro del Consiglio comunale, chiamato a verificare la legittimità degli atti amministrativi oggetto delle inchieste giudiziarie, le competenze di un pool di professionisti esterni, alla cui individuazione saremmo ben felici di partecipare. Ma a riguardo diciamo con chiarezza che tale consulenza deve avvenire senza oneri di spesa per il Comune di Verona e che tale impegno non può in alcun modo surrogare i compiti della commissione d’indagine che a breve sottoporremo al voto del Consiglio comunale.

La Commissione d’Indagine, indebitamente spacciata per un doppione dell’inchiesta della magistratura, è in realtà uno strumento espressamente previsto dal Regolamento del Consiglio comunale, con finalità specifica di accertare le procedure ed esprimersi in merito alle responsabilità politiche. Il pool di esperti, così come da proposta del Sindaco, rischia di ridimensionare le prerogative del Consiglio, e per di più comporta un ulteriore spreco di denaro pubblico. Sotto questo profilo chiederemo che la commissione d’indagine, al pari delle commissioni temporanee, non preveda gettone di presenza per i consiglieri.

Il Sindaco si assuma con coraggio la responsabilità di far luce sulle vicende causa di tanta opacità nella sua amministrazione e di tanto imbarazzo per tutta la città. Chi non ha niente da nascondere non ha nulla da temere. Tosi si confronti serenamente col Consiglio e la smetta di arrampicarsi sugli specchi.

Alessio Albertini, segretario provinciale PD
Orietta Salemi, segretario cittadino PD
Michele Bertucco, capogruppo PD in Comune di Verona

 

Tags: ,

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *