Arsenale, Tosi autoreferenziale

Pubblicato da il 19 dicembre 2013 0 Commenti

Arsenale, basta con l’autoreferenzialità di Tosi e soci!
Non contenti di tenere occupata un’intera Procura della Repubblica che sta indagando su quasi tutte le opere da loro approvate, Tosi e soci continuano a macchinare nelle segrete stanze in un clima di totale autoreferenzialità, sordi ad ogni richiesta di confronto proveniente dai cittadini e dalle associazioni del territorio. Come pensano di poter decidere per il bene dell’ex Arsenale austriaco se sfuggono ad ogni richiesta di confronto? Sulla base di quale criteri stabiliranno la sostanza e la durata della concessione che stanno per approvare? Tosi e soci si apprestano a dichiarare la pubblica utilità di un progetto che assegna i due terzi degli immobili storici dell’Arsenale ai privati. Ma in cambio di cosa? Di un asilo? Di una scuola di alta moda? Dove sta la convenienza per il Comune? Proprio ieri l’assessore al commercio dichiarava che il punto di forza di Verona sta nel turismo. Ma che cosa andranno a visitare i potenziali turisti se un’opera di architettura militare come questa, seconda al mondo soltanto all’arsenale di Vienna, verrà trasformata in uno shopping center? Il progetto della giunta porterà a disarticolare un monumento che deve invece essere trattato come un unicum, sia per il bene della città sia per aprirsi alla possibilità di intercettare finanziamenti europei.
I consiglieri comunali Pd
Michele Bertucco e Elisa La Paglia

Tags: ,

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *